Come funziona la donazione di ovuli in Italia?

Come selezioniamo la donatrice di ovociti?

Lavoriamo con un gruppo di donatrici sane di età compresa fra i 18 e i 35 anni compiuti e le selezioniamo in base alla loro somiglianza fisica con la ricevente di ovociti. Verificheremo il fenotipo e le caratteristiche fisiche di entrambe con le foto a colori che chiediamo o facciamo alle pazienti quando vengono alla clinica e con il foglio dei fenotipi compilato il giorno della prima visita.

A norma di legge, in Eugin effettuiamo un’assegnazione personalizzata tra donatrice e ricevente, cercando di ottenere la massima similitudine fenotipica e immunologica. La donazione di ovuli è totalmente anonima, ma la legge permette di fornire ai futuri genitori informazioni generali sulla donna donatrice che non svelano però la sua identità.

Attualmente, grazie all’esistenza di test genetici, possiamo realizzare un’assegnazione tra sperma e ovuli di donatrice che permette di minimizzare il rischio di trasmissione di malattie genetiche al futuro bebè.

L’educazione, il livello intellettuale, la religione, le credenze o abilità fisiche e psicologiche non sono fattori determinanti; è principalmente una questione di educazione personale dei genitori e dell’ambiente sociale, perciò non li prendiamo in considerazione al momento di scegliere le donatrici.

Come sincronizziamo i cicli ormonali?

Quando Lei inizierà il trattamento ormonale, varie donatrici inizieranno la stimolazione e una volta che riterremo che il Suo endometrio sia pronto, assegneremo una delle donatrici che coincida con le Sue caratteristiche fisiche e Le notificheremo il giorno in cui sarà pronta per eseguire l’agoaspirazione. Questo periodo di attesa, a partire dal quale consideriamo che il Suo endometrio sia preparato, varia e dipende in larga misura dal tempo di stimolazione delle donatrici.

Questo metodo Le permette di eseguire il trattamento con la massima tranquillità e di non dipendere da un’unica donatrice, che può essere cancellata durante il ciclo se non risponde adeguatamente alla stimolazione ovarica. Sarebbe un problema per Lei, poiché si sospenderebbe anche il Suo trattamento ormonale. Questo sistema Le consente di evitare la cancellazione del Suo trattamento e uno stress inutile.

Le donatrici seguono un trattamento più breve del Suo e cominceranno quando Lei sarà già in cura. Come potrà immaginare, non Le notificheremo le date dei controlli follicolari delle donatrici ma solo il giorno della loro agoaspirazione follicolare.

Quanti embrioni trasferiamo?

In generale, trasferiamo due embrioni idonei quando non c’è nessun problema di salute per la paziente ed accetta il rischio di gravidanza gemellare.

Quanto alla valutazione degli embrioni che trasferiamo, essa si fa in laboratorio, consiste in una valutazione morfologica delle diverse fasi del loro sviluppo, nella quale si tiene conto di vari parametri. Tali parametri sono: il numero di cellule, le dimensioni e la simmetria delle stesse, la frammentazione, ecc. In base a questi criteri i biologi li classificano in due gruppi: idonei o non idonei al trasferimento e vengono trasferiti solo gli embrioni idonei.

La legislazione spagnola consente di trasferire un massimo di tre embrioni; tuttavia, alla Clinica Eugin non consigliamo il trasferimento di 3 embrioni. Di fatto, il tasso di successo osservato è quasi identico a quello del trasferimento di due embrioni, ma con un rischio molto più alto di avere una gravidanza multipla (gemellare o tripla), il che comporta anche dei problemi durante la gestazione ed il parto:

  • Per i bambini: aumentano i rischi di prematurità con tutte le relative conseguenze.
  • Per le donne: aumentano i rischi di parti prematuri, ipertensione gravidica, diabete gestazionale,…

Non vogliamo mettere in pericolo la Sua vita o quella dal Suo bambino e vogliamo evitare la necessità di eseguire una riduzione embrionale, che è causa di molti disturbi psicologici o perdite fetali involontarie.

Quando avrà luogo il mio transfer di embrioni?

La clinica propone i trasferimenti tra il 12º e il 60º giorno del trattamento a base di estrogeni, quando la donatrice selezionata per il Suo profilo fenotipico sarà pronta per eseguire l’agoaspirazione dei propri ovociti. Potremo darLe questa informazione con 2 giorni di anticipo.

La maggior parte dei trasferimenti avviene tra il 12º e il 45º giorno del trattamento.